CIBUS TEC INDUSTRY

IL PROGETTO

Già dal 2011 Cibus Tec si è proposta come la prima manifestazione rivolta al settore delle tecnologie alimentari ad arricchire i propri contenuti con un’iniziativa innovativa ed unica nel suo genere. Quale migliore modo per dare l’occasione ai visitatori di vedere in funzione le macchine e le tecnologie proposte durante l’evento? E quale vetrina migliore per gli espositori di mettere in mostra le ultime soluzioni dedicate al settore food&beverage?

Da questa idea ha preso il via il progetto Cibus Tec Industry, che grazie alla collaborazione di un numero sempre crescente di partner tecnologici, ci ha consentito di ricreare diverse linee altamente automatizzate e realmente funzionati che mostravano alcune fasi di lavorazione e confezionamento di prodotti alimentari.

Il progetto nato per Cibus Tec 2011, ha visto la realizzazione durante i giorni di manifestazione di due unità dimostrative funzionanti: una dedicata alla porzionatura a cubetti di mozzarella e una dedicata alla produzione e confezionamento di tramezzini. In particolare la linea tramezzini, che prevedeva l’impiego di prodotti alimentari, ci ha permesso di partire dall’affettatura del pane e del prosciutto all’aggiunta di maionese fino al confezionamento del tramezzino, pronto per il consumo.

Grazie al grande successo dell’iniziativa, il progetto è stato riproposto nel 2012, in sinergia con la Borsa Merci delle Carni: “CIBUS TEC INDUSTRY – SPECIAL EVENT” dedicato al mondo carne. Sono state proposte tre linee funzionanti dedicate al prodotto porzionato, affettato e macinato.

Il progetto, così come Cibus Tec, ha subito un costante sviluppo ed è cresciuto edizione dopo edizione e nel 2014, infatti, le due linee realizzate (zuppe pronte e salumi pre affettati) presentavano anche una camera bianca con impianto di areazione e addetti al proprio interno che seguivano il corretto funzionamento della linea.

In occasione di Cibus Tec 2016 sono state realizzate tre diverse linee, sempre ad elevata automazione e funzionanti, dedicate a tre diversi settori: salumi affettati, formaggio a spicchi e biscotti ripieni.

Il progetto Cibus Tec Industry si consolida ulteriormente e per l’edizione 2019 vengono proposte tre linee di produzione e confezionamento dedicate a ricotta confezionata in vaschette 250 gr, una dedicata alla produzione di hamburger confezionati con film plastico monomateriale PP e una dedicata a piatti pronti in skin riciclabile.

 

LE LINEE

Linea ricotta confezionata in vaschette 250 gr

Questa linea presenta ai visitatori di Cibus Tec l’intero processo di confezionamento del prodotto, partendo dal primo step di pompaggio del prodotto grazie alla pompa volumetrica CSF INOX (ricotta) verso la stazione di omogeneizzazione fornita da BERTOLI, per passare conseguentemente al suo dosaggio all’interno del vasetto, fino alla fase di sigillatura tramite film termosaldante e applicazione del coperchio salva aroma. Per la fase di dosaggio e sigillatura è stata usata una ILPRA FILL SEAL 5000 versione Film, una macchina riempitrice saldatrice a tavola rotante, composta da 8 stazioni di lavoro.  La linea è stata completata con una selezionatrice ponderale e un sistema di ispezione a raggi X forniti entrambi da PRISMA INDUSTRIALE mentre la codifica, tramite una stampante a getto di inchiostro, è stata affidata a NIMAX. L’ultima fase del processo avviene con l’invassoiamento automatico dei vasetti per mezzo di un sistema di pick & place fornito da ILPRA.

Per ricreare la reale attività all’interno di uno stabilimento produttivo abbiamo utilizzato un transpallet in inox fornito da SAMAG per la movimentazione dei pallet di plastica igienici per utilizzo alimentare e farmaceutico forniti da CMP PLAST.

Linea hamburger confezionati con film plastico monomateriale PP

La presente linea è dedicata alla produzione di hamburger con film plastico monomateriale PP e spessore fino a 800 micron. La linea ricrea il reale processo di confezionamento, partendo dall’hamburgheratrice continua sottovuoto FREY F223, equipaggiata con DMFB 92 per la porzionatura di hamburger soffici. Subito dopo la produzione grazie a tecnologia SIAD, è possibile termo regolare l’impasto attraverso immissione di neve carbonica per poi effettuare un trattamento di “crusting“, che consiste nel surgelare la parte superficiale in modo da agevolare il processo di confezionamento. Il prodotto viene poi caricato sulla macchina VERIPACK dove la confezione è già stata termoformata. Grazie all’ampia zona di carico, la termoformatrice Veripack può essere interfacciata con diversi di dispositivi esterni per il carico e il posizionamento del prodotto in perfetta sincronizzazione automatica. In questo caso è presente un robot fornito da STAUBLI, dotato di presa adatta alla movimentazione di questo tipo di prodotto sviluppata da ESSEBI AUTOMATION. Il processo di sigillatura della confezione è eseguito con tecnologia sottovuoto che evita l’utilizzo di atmosfere modificate, riducendo notevolmente l’ossidazione del prodotto in quanto si è in assenza di ossigeno.

Le confezioni finite, una volta tagliate trasversalmente e longitudinalmente, vengono poi scaricate dalle termoformatrice Veripack. Grazie al sistema di “tracking” presente sulle termoformatrici Veripack, è possibile identificare e scartare le confezioni difettose. A questo punto le confezioni passano prima attraverso l’allineatore L.M. per poi essere ispezionate, per la presenza di corpi estranei, dal metal detector CEIA. La linea si completa con peso prezzatrice e fascettatrice di ESPERA, con fascette striped linerless senza supporto siliconato e quindi a basso impatto ambientale prodotte e fornite da ARCA ETICHETTE e gruppo di etichettaggio MAKRO LABELLING che lavora orizzontalmente sul nastro nell’applicazione di un bollino sul film della confezione. Infine una tavola rotante CIDIESSE ENGINEERING che funge da polmone di accumulo per le confezioni prodotte.

Entrambi i film utilizzati inferiore e superiore vengono classificati come totalmente riciclabili dagli stessi produttori in quanto realizzati con mono materiale, in questo caso struttura PP.

La linea prevede inoltre la realizzazione di una camera bianca realizzata con pannelli forniti da INCOLD mentre l’unità trattamento aria “BLU SERIES” con struttura interna a camere stagne in acciaio inox e prive di spigoli vivi per evitare il ristagno di batteri, agevolare le operazioni di sanificazione e raggiungere il massimo livello di igienicità viene fornita da FRIGOMECCANICA.
Si ringrazia SATECH per la fornitura della griglia di protezione “Blueguard” in acciaio inossidabile ad alta igienicità.

Linea piatti pronti in skin riciclabile

In questa innovativa linea di produzione è possibile vedere tutto il processo di packaging, partendo dal sistema di trasporto prodotto con elevatore a tazze fornito da CIDIESSE ENGINEERING passando per dosaggio volumetrico di ILPRA e l’asservimento robotico di ulteriori ingredienti solidi da parte di STAUBLI. Il confezionamento avviene in vaschette riciclabili, composte da più del 90 % in carta e saldate tramite la FOODPACK M7 di ILPRA. Questo modello permette il packaging del prodotto in sola saldatura, in sottovuoto, in atmosfera protettiva e in saldatura tipo skin. La linea si completa con il metal detector CEIA per l’ispezione delle confezioni e la peso prezzatrice COOPBILANCIAI mentre un tavolo rotante CIDIESSE ENGINEERING funge da polmone di accumulo per le confezioni prodotte.

 

 

STOMMPY ha curato la fornitura di cancelli e delimitatori su tutte le tre linee dimostrative del progeto CIBUS TEC INDUSTRY.

 

I PARTNER TECNOLOGICI

Il progetto Cibus Tec Industry si avvale della collaborazione di primari partner tecnologici. Cliccate sui loghi per avere maggiori informazioni sulle aziende coinvolte

Linea ricotta confezionata in vaschette 250 gr

Linea hamburger confezionati con film plastico monomateriale PP

Linea piatti pronti in skin riciclabile

DOVE